NavigliToday

Chiuso il "Tici Porto in Darsena": addio al locale della movida nel "porto" di Milano

Debiti coi fornitori e con il comune di Milano: fallita la società che gestiva il bar

Il bar era l'unico locale della Darsena - Foto repertorio Giulio Annibali

Ha chiuso il “Tici Porto in Darsena”, il locale che aveva aperto i battenti il 26 aprile di due anni fa proprio nel rinnovato “porto turistico” di Milano.

Il 4 luglio un giudice ha infatti decretato il fallimento della “Miki Food srl”, la società con sede a Verona che gestiva il bar e che due anni fa aveva vinto il bando del comune aggiudicandosi gli spazi in Darsena. 

Chiuso il bar Tici Porto in Darsena a Milano

La “Miki Food srl”, e di conseguenza il “Tici Porto”, avrebbero accumulato tanti debiti coi fornitori e con lo stesso palazzo Marino, che da circa nove mesi non riuscirebbe a riscuotere l’affitto.

Il comune - che attende circa quarantamila euro -, aveva già pronta la lettera di revoca della concessione, che può partire proprio dopo una morosità di nove mesi, ma non ce n’è stato bisogno perché a chiudere le porte ci ha pensato il giudice. 

Bar Tici Porto in Darsena: tutta la storia

Quella tra il “Tici Porto” e Milano - comune compreso - era una storia d’amore mai sbocciata. 

Al momento dell’apertura, il 26 aprile scorso, palazzo Marino aveva avuto molto da ridire sullo stile e sull’offerta del locale, che - nei piani dell’amministrazione, così si leggeva nel bando - avrebbe dovuto offrire attività “non solo tipiche legate alla somministrazione di cibi e bevande nel segno della qualità del made in Italy, ma anche quelle destinate alla realizzazione di iniziative culturali aggregative che siano coerenti e compatibili con la vocazione sociale, commerciale e aggregativa della nuova Darsena“. 

Il comune aveva dato tempo fino al 15 giugno ai proprietari del locale per mettersi in regola e, in quel caso, lo scoglio era stato superato. Poi, però, il 4 luglio di due anni dopo è arrivata la parola fine di un giudice, con la città che perde - innegabilmente - un locale in uno dei nuovi punti simbolo della movida e del divertimento serale. 

Il rischio, concreto, è che gli spazi restino chiusi a lungo. L’amministrazione, infatti, per adesso ha le mani legati e non può procedere ad una nuova assegnazione del locale fino a quando il giudice del tribunale fallimentare non avrà completato tutti i suoi accertamenti. 

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento