NavigliToday

Alda Merini, la petizione: "Intitoliamo a lei il ponte sul Naviglio"

La raccolta di firme online sarà indirizzata all'assessore alla cultura Del Corno

La poetessa Alda Merini

Il ponte sul Naviglio Grande caro ad Alda Merini, la poetessa scomparsa nel 2009, potrebbe essere dedicato a lei. Per ora è soltanto una petizione "dal basso", che sul sito Change.org ha raccolto tremila firme (mentre scriviamo), ma potrebbe diventare realtà. 

«Il gruppo "Il ponte Alda Merini" chiede di dedicare alla poetessa Alda Merini il ponte che unisce Ripa di Porta Ticinese all’Alzaia Naviglio Grande», si lege nel testo della petizione, indirizzata all'assessore alla cultura Filippo Del Corno: «Era il ponte che la poetessa attraversava sempre».

I promotori sono Arnoldo Mosca Mondadori (curatore dell'opera mistica della Merini), Vincenza Pezzuto (presidente della Casa delle Arti), Gerardo Mastrullo (editore La Vita Felice), Santo Minniti (presidente del Municipio 6) e Sergio Meazzi (assessore alla cultura del Municipio 6).

Google "omaggia" Alda Merini

Il quartiere dei Navigli e, in particolare, del Naviglio Grande è indissolubilmente legato alla vita e all'opera della grande poetessa milanese: qui la Merini viveva (al 47 di Ripa di Porta Ticinese, dove la ricorda una targa) e qui (al 32 di via Magolfa) è stato creato, dopo la sua morte, lo Spazio Alda Merini, gestito dalla Casa delle Arti, un luogo di promozione della cultura, dell'arte e della poesia e dove è stata ricreata la stanza della poetessa.

La casa di Alda Merini dal ponte che si vorrebbe intitolare a lei (foto MilanoToday)

naviglio grande casa alda merini mm-2

«Dedicando quel ponte ad Alda Merini, oltre a riconoscere il valore di una milanese illustre, si rafforzerebbe ancora di più quest’area dei Navigli come luogo della poesia. Il ponte sarebbe l’immagine sospesa della creatività: il ponte di Alda, il ponte della poesia. Un simbolo per tutti i poeti milanesi e non», si conclude il testo della petizione.

E giovedì 2 novembre (il giorno dopo l'anniversario della morte), alle 20.45, allo Spazio Alda Merini sarà presentata ufficialmente la proposta. Che il Comune di Milano potrebbe presto prendere in considerazione. E' infatti noto che, prima di dieci anni, non si potrebbero fare intitolazioni ai deceduti, e la nuova giunta milanese ha sempre fatto sapere che non vorrebbe derogare da questa regola: ma, a ben vedere, sono ormai otto anni che la Merini è scomparsa. Quindi manca poco alla scadenza del decennio.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento