NavigliToday

"Troppo cruenta", rimossa la pubblicità del rapper Salmo. Lui: "Vi spaventa il sangue finto?"

Il cartellone pubblicitario si trovava sulle impalcature di un cantiere in Alzaia Naviglio Grande

La pubblicità prima che fosse rimossa (foto Instagram/Salmo)

È troppo cruento. E così è stato rimosso il cartellone del rapper Salmo comparso sulle impalcature di un cantiere in Alzaia Naviglio Grande a Milano che pubblicizzava il suo concerto a San Siro.

Il fatto è stato reso noto dallo stesso rapper con un post sul suo profilo Instagram: "Il cartellone è stato segnalato e rimosso. Davvero vi spaventa così tanto il sangue finto? Eppure siamo bombardati da immagini forti ogni giorno, i vostri figli sparano e ammazzano gente nei video giochi e sono liberi di vedere su i social le peggiori brutalità! Ovviamente penserete sia l’ennesima mossa di marketing".

Rimosso il cartellone di Salmo: il motivo

Secondo quanto trapelato pare che il cartellone pubblicitario sia stato tolto dopo la protesta di alcuni genitori di una scuola vicina. Il fatto era stato segnalato all'assessore comunale all'educazione del comune di Milano, Laura Galimberti, che poi aveva preso carta e penna e scritto al concessionario della pubblicità chiedendone la rimozione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento