NavigliToday

Milano, donna tenta il suicidio sui Navigli: un brigadiere dei carabinieri si tuffa e la salva

Lei e il militare vengono trasportati al San Paolo per un leggero stato di ipotermia. Il fatto

Repertorio

Una donna di 50 anni è stata salvata in extremis da un brigadiere dei carabinieri di 55 anni. L'uomo, capo equipaggio del Radiomobile, non ha esitato a gettarsi sulle acque del Naviglio Grande, a Milano, per cercare di strappare l'aspirante suicida dalla morte.

Tutto comincia attorno alle 2.30 di martedì. I militari ricevono la chiamata di un passante che segnala la presenza di una donna in acqua. Sul posto arriva la pattuglia insieme con i medici del 118.

Dopo aver puntato un faro in acqua per individuare la 50enne, il carabiniere si tuffa per salvarla, anche se lei cerca di opporsi. Con difficoltà, il brigadiere riesce a portala a riva, la signora era vistosamente ubriaca.

Lei e il militare vengono trasportati al San Paolo per un leggero stato di ipotermia. Per la donna, spiegano dal comando provinciale, non sarebbe la prima volta. Adesso sarà seguita dal personale sanitario.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

  • Incidente sull'A4, camion ribaltato in mezzo alla carreggiata: sei chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento